OfficinaMentis aps
Associazione Psicoanalitica e Culturale

Auguri da OfficinaMentis

Arrivati alla fine di un anno che ha segnato la ripresa delle nostre attività in presenza e che ha visto nascere molti progetti da realizzare nel 2023, desideriamo ringraziarvi per averci sostenuto e accompagnato nel nostro cammino culturale. OfficinaMentis in questi anni è cresciuta e si è spinta in aree disciplinari nuove per portarvi il suo contributo, rimanendo sempre fedele alla sua vocazione di apertura e scambio tra diversi campi del sapere.

Il 2023 si annuncia ricco di iniziative, sotto il segno della circolazione culturale, dell’invenzione, del desiderio di essere insieme. A tutte e tutti auguriamo un Natale di speranza e un 2023 che sappia trovare la pace.

OfficinaMentis organizza nel 2024 due gruppi di supervisione clinica, un gruppo dedicato alla lettura di testi psicoanalitici e uno dedicato al cinema

L'associazione

Verso il 2024

Dante: la poesia come trascendimento

Nel 2021, in occasione dei settecento anni dalla morte di Dante, l’Associazione ha partecipato con un ciclo di conferenze al grande omaggio che ha unito e ispirato tante menti intorno al lascito del Poeta.
Cliccando sul link potete scaricare e leggere un’introduzione ai temi che abbiamo trattato. Sulle pagine del sito sono stati pubblicati i testi delle conferenze.
Scarica qui

Idee, testi, traduzioni et al ...

Psicoanalisi

“[L’analisi] è mettere in movimento la memoria, la parola, il pensiero e talora la vita […] È una delle mie parole chiave, movimento, con quanto anche nasconde di paura dell’immobilità: e l’immobilità è la morte” (J. B. Pontalis)

Gruppo di supervisione
Gruppo di lettura
Psicoanalisi e letteratura
Psicoanalisi e cinema
Convegni
Testi di Psicoanalisi

La Musa Inquieta

Poesia e filosofia, da Platone in poi, continuano ad essere interlocutrici e rivali. Hanno in comune la passione del linguaggio: la filosofia ne fa strumento della sua insaziabile ricerca, la poesia lo sovverte, continuando ad additare quanto in esso c’è di enigmatico e paradossale. Quanto alla psicoanalisi, se la poesia scava verso l’ignoto, se apre all’indicibile e parla una lingua continuamente sfiorata dall’enigma, l’incontro è, non solo inevitabile, ma necessario.

SCOPRI DI PIÙ

Lo sguardo di Medusa

Medusa incarnò in origine l’orrore. Poi il suo volto mostruoso si addolcì e divenne seducente: come in un’illusione ottica, sopravviverà nei secoli la sua ambiguità di fascino e terrore. Cosa si cela dietro lo sguardo di Medusa? La violenza, l’odio, il male? O il dolore e la morte, di cui il male è forse il riflesso visibile? Senza cedere al manicheismo che vorrebbe contrapporre amore e odio, la psicoanalisi ci insegna che Eros e Thanatos procedono insieme: la morte nella vita, l’odio nell’amore, il dolore nel godimento, il godimento nella distruzione. Oggi, ancora una volta, il clamore della guerra, col suo corteo di barbarie e di rovine, attacca la possibilità stessa di pensare. Ospiteremo in questa sezione del sito testi che crediamo possano orientarci nello smarrimento e nell’oscurità angosciosa dei tempi.

SCOPRI DI PIÙ

(Ri)accendiamo il Classico

Dal 2017 l’Associazione organizza giornate di studio in cui l’analisi di un dramma classico viene sviluppata da differenti prospettive - storica, antropologica, psicoanalitica, letteraria. A questo momento di analisi fa seguito un momento teatrale, generalmente la proiezione dello spettacolo andato in scena nel Teatro Greco di Siracusa.
Così invenzione teatrale e approfondimento teorico si completano e si integrano armoniosamente, ciascuna dimensione dando senso e compiutezza all’altra. Questa sezione del sito accoglie materiali provenienti da queste giornate o da esse stimolati.

SCOPRI DI PIÙ

(In)attualità del pensiero critico

Una sezione erede di un seminario: lo scopo, allora come ora  -  attivare percorsi di pensiero che non obbediscano a esigenze di scuola, accogliere la multidisciplinarità e chiedere a ciascun sapere di lasciarsi interrogare dall’altro, incoraggiare  la riflessione critica perché è elemento di democrazia.

SCOPRI DI PIÙ

Pagine Nomadi

“Nomadismo” è l’idea intorno a cui ruota questa sezione del sito; il nomadismo filosofico di Deleuze vi risuona necessariamente. Il nomade non è l’errante, né l’esule. È piuttosto una figura in movimento, che si sposta tra i mondi, incurante degli steccati che li separano, preso dal fascino del viaggio.

SCOPRI DI PIÙ

Letture consigliate

Questa sezione accoglie riflessioni, recensioni, commenti, relativi a libri che invitano alla lettura e che perciò desideriamo segnalare: dalla psicoanalisi alla saggistica in generale alla letteratura al teatro.

Il filo e la trama. Viaggio nell’opera aperta di Ernesto de Martino

Angela Peduto e Nicola Martellozzo (a cura di)
Colibrí Ed., 2023
SCOPRI DI PIÙ

Ebraismo e modernità

Hannah Arendt
Feltrinelli, 1993
SCOPRI DI PIÙ

Au temps des utopies radieuses. Création et folie en Russie soviétique (1921-1929)

Giordana Charuty & Elena Prosvetina
Ed. Les Presses du réel, Paris, 2021
SCOPRI DI PIÙ
BIBLIOTECA
Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.