Eliot e Dante: “e quindi uscimmo a riveder le stelle"

Antonella Cosentino
24 aprile 2021
Evento Zoom

“…E ’n la Sua volontade è nostra pace:

ell’è quel mare al qual tutto si move

ciò ch’ella cria o che natura face”, dice Dante, nel terzo canto del Paradiso ai vv. 85-87.

È Piccarda che parla e tranquillizza Dante per la condizione sua e dei beati che stanno nei cieli più bassi del Paradiso: la loro felicità è completa, proprio perché essa consiste nell’adeguarsi alla volontà di Dio.

“Sorella benedetta, santa madre, spirito della fonte,spirito del giardino

Non permettere che ci si irrida con la falsità

Insegnaci a aver cura e a non curare

Insegnaci a starcene quieti

Anche fra queste rocce,

E ‘n la Sua volontade è nostra pace

E anche fra queste rocce

Sorella, madre

E spirito del fiume, spirito del mare,

Non sopportare che io sia separato

E a te giunga il mio grido”

ribadisce Eliot in Ash Wednesday, Mercoledì delle ceneri, titolo, questo, che allude ad una ricorrenza particolarmente significativa del calendario cristiano:l’inizio della Quaresima. Com’è noto nel 1927 Eliot si era convertito alla Chiesa d’Inghilterra e la conquistata spiritualità svolge un ruolo importante nel passaggio dal mondo desolato e guasto di The Waste Land alParadiso dei Four Quartets, attraverso il Purgatorio di Ash Wednesday.

Dante è ancora con lui, non solo nella ripresa diversi e immagini, ma nella tensione spirituale che accompagna questo percorso che, attraversando la sterilità e la degradazione della realtà contemporanea, si solleva da essa, cerca di liberarsi dalla prigione della materia per innalzare in alto lo spirito, per testimoniare che fra le tenebre si sta facendo spazio la luce del giorno.

Riappropriandosi della speranza, Eliot farà anche propria la coscienza critica che era di Dante e ribadirà che il poeta, autor e actor insieme, ha il preciso dovere di mostrare agli altri uomini il cammino da percorrere:

“…e tutto sarà bene e ogni genere di cose

sarà bene, quando le lingue di fuoco si incurvino

nel nodo di fuoco incoronato

e il fuoco e la rosa siano uno”.

Suggerimenti

Potrebbe Interessarti

(In)attualità del Pensiero Critico: Seminario Permanente

Ernesto de Martino

2018-corrente
scopri di più
Riaccendiamo Il Classico

Le Supplici di Eschilo: ieri e oggi

7 dicembre 2017
scopri di più
Convegno sul Sogno

Il Sogno

Angela Peduto
25 maggio 2013
scopri di più
Convegno sul Transfert

Le transfert dans tous ses états

Catherine Vanier
12 novembre 2011
scopri di più
La Musa Inquieta

NATURALE – STRUMENTALE – UMANA - MONDANA I percorsi musicali nella Divina Commedia

Maria Chiara Mazzi
Sabato 4 dicembre 2021
scopri di più
Pagine Nomadi

Tradurre è necessario, cioè (im)possibile*

Carmine Di Martino
13 maggio 2022
scopri di più
Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.