I fratelli Karamazov

Fëdor Dostoevskij
Ed. Einaudi, 2021

“I romanzi di Dostoevskij - scrive Virginia Woolf - sono vortici in ebollizione, turbinose tempeste di sabbia, getti d'acqua che sibilano e ribollono e ci risucchiano. Consistono essenzialmente e completamente della materia di cui è fatta l'anima. Contro la nostra volontà, ci troviamo risucchiati al loro interno, costretti a roteare, accecati, soffocati e nello stesso tempo in preda a un vertiginoso rapimento”.

Nel bicentenario della nascita del “gigante russo” esce per Einaudi una nuova traduzione de I Fratelli Karamazov, ad opera di Claudia Zonghetti. Come dichiara la stessa traduttrice, le è stato necessario lasciare “quell'italiano aulico e ‘liturgico’ solitamente destinato ai classici” per poter entrare pienamente nella lingua vorticosa e carnale di questo capolavoro assoluto.

Leggi un estratto de I fratelli Karamazov
https://www.einaudi.it/content/uploads/2021/11/Pagine-da-INT_Dostoevskij_Feodor_I_fratelli_Karamazov_VOL_1.pdf

Invito alla lettura

Potrebbe Interessarti

(In)attualità del Pensiero Critico: Seminario Permanente

Michel Foucault

2015-2018
scopri di più
Riaccendiamo Il Classico

Le Supplici di Eschilo: ieri e oggi

7 dicembre 2017
scopri di più
Convegno sul Sogno

Il Sogno

Angela Peduto
25 maggio 2013
scopri di più
Convegno sul Transfert

I volti nuovi del transfert

Angela Peduto
12 novembre 2011
scopri di più
La Musa Inquieta

Tradurre la "Commedia" in francese

Agnès Cousin de Ravel
Sabato 20 novembre 2021
scopri di più
Pagine Nomadi

Tradurre è necessario, cioè (im)possibile*

Carmine Di Martino
13 maggio 2022
scopri di più
Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.